Racchiudere l’aura e l’influenza artistica di Dj Spinna in un solo genere non è difficile, è praticamente impossibile. Sono numerose infatti le produzioni e le collaborazioni di questo talentuosissimo DJ di Brooklyn che già dall’età di 11 anni si divertiva con i dischi, partendo dall’hip-hop e attraversando tutte le sfumature dell’epoca, dal soul all’R’n’B, passando per il Funk e finire con il Jazz. Le sue produzioni degli anni ’90 insieme al suo gruppo Jigmastas hanno influenzato numerosi artisti e generazioni di producer, grazie anche ad una serie impressionante di 12 singoli prodotti per la sua etichetta auto-diretta Beyond Real. Inoltre Spinna sarà capace di ispirare una serie di giganti di quell’epoca tra cui Eminem, Mos Def, Talib Kweli, Pharoahe Monch e De La Soul.

La sua bravura si fa notare soprattutto a Detroit grazie ad un favoloso remix di We’re almost there di Michael Jackson, e per questo la Motown lo vuole per lavorare alle produzioni dei big del soul e del jazz tra cui Donald Byrd, Eddie Kendricks, Betty Carter, Roy Ayers e Al Jarreau.

A lanciarlo nella stratosfera della scena house è il superbo remix di “Days Like This” di Shaun Escoffery, un pezzo che rappresenterà una pietra miliare dei dancefloor di tutto il mondo.

Questo ed altre pubblicazioni gli hanno permesso di incidere “Here to There”, un LP che incrocia diverse influenze e che riesce a mantenere l’attenzione dei vecchi fan, ma anche in grado di conquistarne di nuovi. E così Spinna inizia a collaborare sul palco accanto a luminari contemporanei come Gilles Peterson, Questlove, Jazzanova, Dimitri da Parigi, Joe Claussell, Osunlade, Q-Tip, Jazzy Jeff, Kenny Dope, Keb Darge, DJ Scratch, DJ Shadow & Cut Chemist.

Tra i numerosi successi di Spinna però, nulla è paragonabile all’incredibile produzione di WonderFULL, progetto-tributo per Stevie Wonder capace di fare sold-out in tutto il mondo, dal Giappone all’Australia. Poi c’è “Soul Slam”, party popolarmente conosciuti come i Michael Jackson VS Prince Parties, istituiti nel 2002. “Soul Slam” ha preso vita e ha ispirato altri eventi per celebrare la vita di Michael Jackson e la musica dalla sua prematura scomparsa nel 2009, come l’annuale festa di compleanno di Michael Jackson, “BK Loves MJ” a Prospect Park (NYC) con DJ Spinna che orchestra una giornata estiva a Woodstock con jam a migliaia di fan. Inoltre, Dj Spinna continua a onorare l’eredità di MIchael Jackson con il suo evento “Forever Michael” e compare nel documentario di Spike Lee Bad25 in commemorazione del 25° anniversario dell’album BAD di Michael Jackson.

Quando gli si chiede da cosa viene ispirato lui risponde con molta serenità: “Continuo ad essere ispirato da nuova come da vecchia musica. Ricercare nella mia collezione dischi che ho trascurato di ascoltare con la dovuta attenzione continua ad motivarmi nella creazione di nuova musica”. Al Basic Dj Spinna ci farà ballare e vibrare grazie alla raffinatezza estrema delle sue produzioni e dei suoi gusti musicali, capaci di ondeggiare tra diversi generi mantenendo invariato il groove, la passione per ogni genere musicale. Preparate il dancefloor!